“Sogna… è di nuovo Natale” – Programma completo (23 novembre – 6 gennaio)

Dallo street food agli artisti di strada, dal teatro ai mercatini dell’artigianato, dallo shopping ai concerti, senza dimenticare naturalmente la pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza del Popolo. Quest’anno, sotto l’albero di Natale, i cittadini di Morciano di Romagna e i visitatori troveranno ad attenderli un programma ricco di iniziative ed eventi.

Il sipario sulla stagione natalizia di Morciano si alzerà già a partire dal 23 novembre prossimo, quando l’Auditorium della Fiera di via XXV Luglio ospiterà “Giovanna d’Arco”, uno spettacolo che avrà come protagonista uno dei volti più celebri del teatro italiano: Monica Guerritore. Le prevendite di “Giovanna d’Arco”, che è inserito nel cartellone di ‘Blu Morciano’ per la direzione artistica di Alex Gabellini, sono già disponibili. Per acquistarle è possibile collegarsi al sito www.liveticket.it,  oppure recarsi presso la biblioteca ‘G. Mariotti’ tutti i martedì di novembre dalle 9.30 alle 12.30.

Lo spettacolo della Guerritore darà ufficialmente il via al programma natalizio 2018/2019. Il vero cuore pulsante sarà in piazza del Popolo, dove dal 24 novembre al 6 gennaio prossimo tornerà la pista di pattinaggio sul ghiaccio che tanto successo aveva riscosso nella passata edizione. A fare da cornice alle evoluzioni sul ghiaccio dei pattinatori sarà il ‘Villaggio delle Meraviglie’ con le sue casette di legno dedicate alla vendita di prodotti artigianali e dolciumi. Riflettori puntati anche su Piazza Risorgimento, dove invece troveranno posti giochi e attrazioni per i più piccoli.

Ma le sorprese non finiscono qui. Nei fine settimana di dicembre le vie del paese si animeranno grazie a tre appuntamenti pensati appositamente per le famiglie. Si parte l’8 e il 9 dicembre con ‘Vivi il Natale’: in programma animazione e spettacoli per bambini e un ampio mercatino di prodotti tipici natalizi, artigianato ed enogastronomia. Dal 14 al 16 dicembre sarà invece la volta del ‘Festival dei sapori’; street food, birre artigianali, artisti di strada, mostra, degustazione e vendita di prodotti artigianali. Il 22 e il 23 dicembre tornerà, infine, l’appuntamento con ‘Vivi il Natale’.

Nel Natale morcianese non mancheranno gli eventi dedicati alla musica: dalla seconda edizione di ‘Nel Blu’ (concerto di beneficenza a favore dello IOR – Istituto Oncologico Romagnolo, che si terrà il 15 dicembre nell’auditorium della Fiera e vedrà salire sul palco i migliori artisti e musicisti della Valconca) al tradizionale concerto di Natale a cura del ‘Coro Città di Morciano’ (domenica 23 dicembre – Chiesa parrocchiale). Spazio anche alla cultura con “Volti e voci della mia gente”: spettacolo di arte, narrazioni e fotografie tratto dall’omonimo libro di Giancarlo Frisoni con la regia di Orietta Zamagni (il 7 dicembre presso la Sala ex Lavatoio). Da non dimenticare ‘Morciano in tombola’ (dal 6 dicembre al 6 gennaio al padiglione fieristico), ‘Natale in Musica’ (il 14 dicembre con l’orchestra Medie Frequenze dell’istituto comprensivo Valle Del Conca), l’addobbo degli alberi di Natale sotto i portici comunali con i bambini delle scuole dell’infanzia (il 7 dicembre a partire dalle 16.30), il ‘Trenino di Babbo Natale’ (il 24 dicembre) a cura del Gruppo Scout di Morciano, che sarà presente in piazza del Popolo con caldarroste e vin brulè l’1/2/8/9/15/16/22 e 23 dicembre.

I visitatori potranno concedersi una giornata di shopping senza stress grazie all’apertura del Parcheggio Ghigi nella centralissima via Roma (150 posti auto), gratuito, custodito e coperto nei seguenti weekend: 7/8, 14/15/16 e 22/23 dicembre.

IL PROGRAMMA

23 Novembre – Monica Guerritore presenta “Giovanna d’Arco” – Spettacolo teatrale per la rassegna “Blu Morciano” – Auditorium della Fiera, via XXV Luglio – Ore 21.15

24 Novembre – 6 Gennaio – Pista di pattinaggio sul ghiaccio – Piazza del Popolo – A cura del consorzio ‘Commerciamo’

24 Novembre – 6 Gennaio – Villaggio delle meraviglie: casette di legno dedicate alla vendita di prodotti artigianali, dolciumi e tanto altro ancora – Piazza del Popolo – Dalle 10 alle 20 – A cura del consorzio ‘Commerciamo’

24 Novembre – 6 Gennaio Baby Park Jingle Bells – Parco giochi per bambini con giostrine ed attrazioni – Piazza Risorgimento – A cura del consorzio ‘Commerciamo’

1/2/8/9/15/16/22/23 Dicembre Caldarroste, vin brulè e biscotti Piazza del Popolo A cura del Gruppo Scout di Morciano di Romagna

2 Dicembre Domenica a Morciano – Tradizionale mercato mensile nelle vie del paese – Dalle 8 alle 13

7 Dicembre – Addobbo degli alberi di Natale con i bambini delle scuole dell’infanzia di Morciano – Sotto i portici del Comune – Ore 16.30

7 Dicembre – “Memorie: volti e voci della mia gente” – Spettacolo di narrazioni, arte e fotografie tratto dall’omonimo libro di Giancarlo Frisoni con la regia di Orietta Zamagni – Sala ex Lavatoio – Ore 21

8/9 – 22/23 Dicembre – Vivi il Natale Mercatini natalizi, artisti di strada e animazione per i bambini – Nelle vie del centro e piazza del Popolo – A cura di Promo – D e consorzio ‘Commerciamo’

14/15/16 Dicembre – Festival dei sapori – Birre artigianali, street food, artisti di strada – Nelle vie del centro e Piazza del Popolo – A cura di Eventi 3000 e consorzio ‘Commerciamo’

14 Dicembre – Natale in musica – Esibizione dell’orchestra Medie Frequenze dell’indirizzo musicale dell’istituto comprensivo ‘Valle del Conca’ – Sotto i portici del Comune – Ore 15

15 Dicembre – Nel Blu: le migliori canzoni italiane e non solo – Serata di musica e beneficenza a cura dello IOR (Istituto Oncologico Romagnolo) – Auditorium della Fiera, via XXV Luglio – Ore 21

23 Dicembre – Concerto di Natale del coro ‘Città di Morciano’ – Chiesa parrocchiale – Ore 21

24 Dicembre – Trenino di Babbo Natale – A cura del Gruppo Scout di Morciano – Dalle 8 alle 19 nelle vie del centro

6 Gennaio – Villaggio delle Meraviglie – Pista di pattinaggio su ghiaccio, casette di legno, negozi aperti nelle vie del paese in occasione dei saldi – Dalle 10 alle 20

Dal 6 Dicembre al 6 Gennaio – Morciano in tombola – Padiglione fieristico – A cura di Junior Del Conca

 

 

“Un due tre… stelle”: a Morciano una serata con il naso all’insù

“Un due tre… stelle”: a Morciano una serata con il naso all’insù

Una notte con il naso all’insù. Per scoprire i segreti della volta celeste e viaggiare sulle ali della fantasia. Un viaggio alla scoperta di stelle, costellazioni e pianeti: è questo il programma dell’evento in programma lunedì 13 agosto a partire dalle 20.30 al Parco del Conca di Morciano di Romagna. “Un due tre… stelle” è il nome dell’iniziativa promossa e organizzata dal Comune e dalla biblioteca comunale ‘G. Mariotti’. Le letture per bambini (a cura delle lettrici volontarie di ‘Nati per leggere) saranno accompagnate dall’osservazione ed illustrazione del cielo tramite planetario e telescopi a cura dell’osservatorio astronomico ‘N. Copernico’ di Saludecio. A tutti i partecipanti è consigliato munirsi di coperta. In caso di maltempo la serata verrà spostata al 16 agosto.

FlashBook – Letture a ciel sereno – Appuntamento a Morciano

La voglia di libri non va mai in vacanza. Arriva a Morciano Flashbook – Letture a ciel sereno, organizzato dalla biblioteca comunale ‘G. Mariotti’. Appuntamento martedì 31 luglio a partire dalle 17.30. Sarà un pomeriggio dedicato alla lettura di tante bellissime storie, per tutti i gusti e tutte le età. Dedicato ai lettori più piccoli e non solo. Per informazioni: 0541 987221.

Estate a Morciano: mercoledì 25 luglio ‘Sardoncino Night’ con l’orchestra di David Pacini

Il mare sale in collina. Arriva a Morciano di Romagna la ‘Sardoncino Night’: appuntamento mercoledì 25 luglio, a partire dalle 20, nelle vie del centro. Una serata per tutta la famiglia, che avrà come suo ingrediente principale il pesce fresco cucinato al momento: sardoncini, fritto, spiedini e tanto altro ancora. Non mancheranno musica e intrattenimento con l’orchestra di David Pacini. Per i più piccoli mercatino e giochi con il ludobus ‘ScomBussolo’. L’evento, ad ingresso libero, è promosso dal consorzio di commercianti ‘Commerciamo’.

“Viaggio in Valconca”: sabato 21 luglio presentazione del libro di Gabriele Geminiani a Morciano di Romagna

Un viaggio emozionale nella Valconca fra segni, oggetti, scorci, paesaggi, rovine e nuova cementificazione. Dopo la presentazione svoltasi nel mese di maggio alla Biblioteca di San Marino alla presenza degli Eccellentissimi Capitani Reggenti, arriva anche a Morciano di Romagna “Viaggio in Valconca” (edizioni Seven Seas) ultimo libro di Gabriele Geminiani. Appuntamento sabato 21 luglio alle 21 nella sala ex Lavatoio di via Concia. La prima tappa di un piccolo tour che porterà l’autore nei diversi Comuni della vallata.
“Questa non è una guida – spiega lo stesso autore – Se avete preso in mano questo volumetto pensando che potesse illuminarvi su un eventuale itinerario turistico nel Montefeltro, rimarrete sicuramente delusi”. Il volume “Viaggio in Valconca” inizia proprio con questa chiara premessa: ci sono voluti 10 anni esatti – il ‘viaggio’ si è compiuto nell’estate del 2007 – a Geminiani per dare ordine e avviare alle stampe un mucchietto di fotografie, reportage di una intera giornata passata a gironzolare insieme ad un gruppetto scelto di amici per le colline della Valconca su di un vecchio pulmino Volkswagen color caffelatte. Scopo, quello di immortalarne la bellezza ma soprattutto le brutture edilizie che andavano sempre di più a costellarne e intaccarne i preziosi paesaggi e i profili millenari. Con il fine di sensibilizzare al problema cittadini e amministratori attraverso una mostra itinerante e un libro, e magari innescando un dibattito vero e proprio. A distanza di tempo l’operazione ha anche assunto uno scopo documentario: infatti diverse architetture presenti sul volume, sia domestiche che industriali, sono andate per sempre perdute.
E lo studioso Alessandro Sistri nella sua illuminante post-fazione, pone sul tavolo riflessioni importanti sulla macro-comunità della Vallata che comprende numerosi comuni, alcuni marchigiani e altri romagnoli: “Manca un ragionamento comune, qualcuno potrebbe anche dire, con un termine abusato ma difficilmente sostituibile, che manca un’identità di valle. Si sa, ogni identità per essere tale ha bisogno di segni da riconoscere e condividere. Il viaggio raccontato in questo libro mette a fuoco proprio alcuni di questi segni, piccoli e grandi, nascosti e palesi, duraturi ed effimeri, facili e difficili, immateriali e materiali. Un libro, dunque, che aiuta a concepire una vallata nel suo insieme di spazi, sentimenti, contraddizioni, un repertorio che mette uno affianco all’altro non tutti i segni presenti (sarebbe ovviamente impossibile) ma quelli scelti dall’intelligenza e dal cuore di chi ha fatto insieme questo piccolo viaggio.