Le ragazze di ‘360 Sport’ conquistano la promozione

Una stagione da incorniciare per le ragazze della società ‘360 Sport’ di Morciano di Romagna. Nei giorni scorsi Sara Pretelli e Alessia Cervellieri, rispettivamente di 24 e 15 anni, hanno infatti trionfato nel campionato regionale a squadre di tennis categoria D3. Una vittoria che è valsa alle due tenniste la promozione in categoria D2. Pretelli e Cervellieri, guidate dal capitano della squadra Antonio Vicelli, hanno affrontato e battuto, in una finale combattutissima, il TC Pode (Piacenza) con il risultato di 7-5 e 6-4 al doppio decisivo. Alle ragazze vanno i complimenti di tutto lo staff di ‘360 Sport’ e degli appassionati di tennis morcianesi. Sempre nei giorni scorsi si è concluso, con la premiazione finale, il Torneo giovanile under 10/12/14 e 16 organizzato da ‘360 Sport’ e andato in scena sui campi in terra rossa di via Stadio a Morciano. In evidenza gli ‘alifieri’ di casa, Luca Butti e Pietro Perfetto, che hanno conquistato un secondo posto nelle categorie under 10 maschile e under 14 maschile. Ecco i nomi dei vincitori nelle diverse categorie. Under 10 maschile: 1) Nicolò Satta; 2) Luca Butti (360 sport); Under 12 maschile: 1) Edoardo Dionigi; 2) Andrea Bacchini. Under 14 maschile: 1) Tommaso Bonarota; 2) Pietro Perfetto (360 sport); Under 14 femminile: 1) Valentina Bandi; 2) Sofia Romualdi; Under 16 maschile: 1) Luca Bartoli; 2) Alessandro Sepede.

Magic Circus – Evento rinviato al 1° Agosto

In tantissimi ci avete scritto o telefonato e ieri sera eravate comunque numerosi in paese a cercare lo spettacolo. Ci teniamo a dire che ci è molto dispiaciuto dover decidere di annullare, abbiamo aspettato fino all’ultimo momento sperando che le condizioni meteo migliorassero, ma alle 19.00 è piovuto nuovamente e la decisione di annullare, presa insieme agli operatori del circo, purtroppo è stata inevitabile. L’allestimento dell’attrezzatura per lo spettacolo richiede oltre due ore di lavoro, oltretutto l’asfalto bagnato non avrebbe permesso di allestire il mercatino dei bambini in quanto si stendono a terra. Alla fine è risultata una serata senza pioggia e oltretutto anche gradevole, purtroppo però le decisioni vanno prese qualche ora prima e come in questi casi, non sono mai prese a cuor leggero.
Visto il grande interesse che avete dimostrato, ci siamo subito attivati per trovare una data di recupero per il circo, stabilita in MERCOLEDI’ 1 AGOSTO insieme al Country fest già in programma. Siamo certi capirete e vi invitiamo così numerosi alle prossime serate e il primo agosto per Magic Circus. Grazie a tutti.

Il direttivo di COMMERCIAMO.

“Viaggio in Valconca”: sabato 21 luglio presentazione del libro di Gabriele Geminiani a Morciano di Romagna

Un viaggio emozionale nella Valconca fra segni, oggetti, scorci, paesaggi, rovine e nuova cementificazione. Dopo la presentazione svoltasi nel mese di maggio alla Biblioteca di San Marino alla presenza degli Eccellentissimi Capitani Reggenti, arriva anche a Morciano di Romagna “Viaggio in Valconca” (edizioni Seven Seas) ultimo libro di Gabriele Geminiani. Appuntamento sabato 21 luglio alle 21 nella sala ex Lavatoio di via Concia. La prima tappa di un piccolo tour che porterà l’autore nei diversi Comuni della vallata.
“Questa non è una guida – spiega lo stesso autore – Se avete preso in mano questo volumetto pensando che potesse illuminarvi su un eventuale itinerario turistico nel Montefeltro, rimarrete sicuramente delusi”. Il volume “Viaggio in Valconca” inizia proprio con questa chiara premessa: ci sono voluti 10 anni esatti – il ‘viaggio’ si è compiuto nell’estate del 2007 – a Geminiani per dare ordine e avviare alle stampe un mucchietto di fotografie, reportage di una intera giornata passata a gironzolare insieme ad un gruppetto scelto di amici per le colline della Valconca su di un vecchio pulmino Volkswagen color caffelatte. Scopo, quello di immortalarne la bellezza ma soprattutto le brutture edilizie che andavano sempre di più a costellarne e intaccarne i preziosi paesaggi e i profili millenari. Con il fine di sensibilizzare al problema cittadini e amministratori attraverso una mostra itinerante e un libro, e magari innescando un dibattito vero e proprio. A distanza di tempo l’operazione ha anche assunto uno scopo documentario: infatti diverse architetture presenti sul volume, sia domestiche che industriali, sono andate per sempre perdute.
E lo studioso Alessandro Sistri nella sua illuminante post-fazione, pone sul tavolo riflessioni importanti sulla macro-comunità della Vallata che comprende numerosi comuni, alcuni marchigiani e altri romagnoli: “Manca un ragionamento comune, qualcuno potrebbe anche dire, con un termine abusato ma difficilmente sostituibile, che manca un’identità di valle. Si sa, ogni identità per essere tale ha bisogno di segni da riconoscere e condividere. Il viaggio raccontato in questo libro mette a fuoco proprio alcuni di questi segni, piccoli e grandi, nascosti e palesi, duraturi ed effimeri, facili e difficili, immateriali e materiali. Un libro, dunque, che aiuta a concepire una vallata nel suo insieme di spazi, sentimenti, contraddizioni, un repertorio che mette uno affianco all’altro non tutti i segni presenti (sarebbe ovviamente impossibile) ma quelli scelti dall’intelligenza e dal cuore di chi ha fatto insieme questo piccolo viaggio.